TRE INTERVENTI DI VIRGINIA ZANETTI PER IL PROGETTO VIS a VIS MONTEMITRO 2012
 

BIO

Virginia Zanetti si laurea in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze, consegue l'abilitazione per l'insegnamento di arte e immagine, disegno e storia dell'arte. Collabora con istituzioni pubbliche e private per l'arte contemporanea italiane, come il Museo Man di Nuoro, il CCC Strozzina di Firenze e straniere come la Kunsthalle di Berna. La sua ricerca indaga le dinamiche relazionali con tematiche come identità/alterità, confronto/riconoscimento. Ogni progetto presta attenzione al contesto, alla sua specificità ed il linguaggio è esito di uno scambio e di un dialogo, la sua poetica è come un processo che nasce dal germe di quello precedente, ricombinando liberamente suggestioni e linguaggi. In genere parte da un punto di vista autobiografico, elaborando gli stati emotivi e di coscienza personali che diventano poi innesco ed espediente per mettere in luce dinamiche già presenti, in latenza, nello stesso spettatore.
 
DOMENICA 12 AGOSTO 2012

INAUGURAZIONE DEI TRE INTERVENTI
ARTISTICI DI VIRGINIA ZANETTI
PER IL PROGETTO VIS A VIS

Programma

CAPPELLA DI S. LUCIA

ore 11.00 S. Messa per celebrare gli emigranti
ore 12.00 Presentazione dell'intervento artistico
                 di Virginia Zanetti
                 Baldacchino per S. Lucia

CAFFè LETTERARIO

ore 18.30 Presentazione-discussione dei
                 Tre interventi realizzati dall'artista
                
Virginia Zanetti a cura di Silvia Valente,
                 progetto Vis a Vis

ore 19.00 Aperitivo e musica dei KroaTarantata
GRAZIE MONTEMITRO  NON C'è DUE TRE INTERVENTI
DI VIRGINIA ZANETTI
PER IL PROGETTO VIS A VIS
MONTEMITRO 2012

 

INTERVENTO 1/ IL BALDACCHINO PER S. LUCIA

S. Lucia protettrice della vista e della visione intesa anche come saggezza, viene festeggiata più volte durante l'anno dal paese di Montemitro; qui infatti nel XV secolo, in segno di una profonda devozione, i profughi croati trasportarono la statua lignea della santa. L'esito dei processi di realizzazione di un baldacchino per S. Lucia, possibile con il contributo degli abitanti, è un'opera-espediente per riunire la comunità su un tema tradizionalmente sentito, per riflettere sulla natura delle relazioni e sulla responsabilità individuale - centrale in tal senso la risposta di S. Agata alla supplica che Lucia le faceva perla madre "perchè chiedi a me ciò che puoi ottenere tu?". Il baldacchino richiama nella struttura e nella forma una tenda, simbolo di ogni popolo emigrante e qui riferimento specifico ai movimenti di arrivo-ritorno di persone a Montemitro. Proprio la tenda, bianca in omaggio alla purezza, è stata realizzata dalle donne del paese come composizione di tanti fazzoletti su cui, per ogni nucleo familiare, viene e verrà ricamata una parola bianco su bianco a espressione di ciò che noi vorremmo dagli altri. L'opera suggerisce vari livelli di significato: la riflessione sulle dinamiche relazionali, sul ruolo dell'artista, l'omaggio all'arte creando un "contenitore" per una scultura precedente, l'incontro tra funzione estetica e d'uso, il rischio-auspicio che l'intervento sul rito esistente diventi con il tempo un arricchimento "canonizzato dello stesso". 

La scelta del tempo

INTERVENTO 3/ VAGABONDO INSEGNA

"Gli animali sono vicini a ciò che io intendo per arte, non perdono tempo in convenzioni e parlano attraverso l'essenza". L'artista indice un bando pubblico: un'opera a chiunque adotti un cane randagia. Chi riceverà l'opera dovrà tenere periodicamente informata l'artista sulle condizioni dell'aminale, pena la perdita della stessa. Un bando senza scadenza, che andrà avanti nel tempo e che vuole incidere nel territorio. Il cane è l'animale domestico più antico, compagno dell'uomo, usato nell'iconografia per indicare fedeltà e vigilanza. Nella simbologia cristiana viene spesso raffigurato con i Santi, come S. Giovanni Bosco, che vide salvarsi la vita in diverse occasioni da un cane detto "il Grigio" e S. Rocco di Montpellier scampato alla morte per fame da un cane che sottrasse un pezzo di pane alla mensa del suo signore per portarglielo. Il bando è esito della concomitanza di eventi paradossali capitati nel periodo di residenza dell'artista in Molise. Da una parte la constatazione della situazione drammatica del randagismo attraverso l'incontro con Vagabondo, un cane abbandonato che gira per il paese, dall'altra la scoperta del furto del cane della statua lignea di S. Rocco nella Chiesa di S. Giusta a Tufillo. Dagli animali si apprende molto. Ad esempio l'amore. "L'amore è una cosa seria per gli animali è la più forte spinto quando arriva. Dimenticano di mangiare, bere".

(Erri De Luca)

Baldacchino per Santa Lucia

INTERVENTO 2 / LA SCELTA PEL TEMPO

Sul campanile della Chiesa di Santa Lucia c'è un orologio a sei ore non più visibile dalle strade del paese a causa delle successive costruzioni edilizie, soltanto sollevandosi sui piedi da un punto ben preciso si riesce ancora a intravederne una pane. Proprio qui l'artista ha realizzato un anello circolare in travertino bianco, della stessa misura dell'orologio ma vuoto al centro e senza lancette né numeri romani: in assenza di scansione temporale il passato, il presente e il futuro si uniscono in un'unica dimensione infinita. Un invito a percepire la continuità con quanto è trascorso - prima di tutto con la civiltà contadina, quando era la natura a regolare la giornata e la vita nei campi - affinché la conserva-zione della memoria diventi aiuto concreto a vivere adesso. Il giusto tempo non è legato al fatto che le persone abbiano sviluppato sufficienti capacità per comprendere, ma alla nostra comprensione riguardo l'arrivo del momento giusto per il cambiamento. Sebbene l'istante trascorra inevitabilmente con il fluire del tempo, la vita in ogni momento trascende la struttura temporale in quanto racchiude la realtà fondamentale che rimane inalterata attraverso il passato, il presente e il futuro. Nel cerchio si entra uno per volta; l'introspezione e la concentrazione sono condizioni necessarie all'intuizione della potenzialità infinita del momento presente.

Vagabondo
   
Sito web dell'artista: www.virginia-zanetti.com
Album fotografici: Non c'è Due senza Tre Baldacchino per S.Lucia
   
     

Facebook Twitter Google Reader Myspace Invia questo link - Pošalji ovaj link - Send the link

Stampa questa pagina