Incontro tra le comunità etniche

MontemitroA Montemitro, uno dei paesotti abitati dalla comunità croata di oriundi dalmati, i fiumani sono stati accolti dal console onorario della Croazia, Antonio Sammartino. È stato un incontro tra appartenenti a due nazionalità che vivono fuori dai confini della patria d’origine, un’occasione per un breve scambio di esperienze e la presentazione della realtà della Comunità Nazionale Italiana di Croazia e Slovenia di cui i croati molisani sanno molto poco. Montemitro, dai locali chiamato Mundimitar, insieme a San Felice del Molise e a Acquaviva Collecroce costituisce la colonia croata fondata da profughi dalmati che nel XV secolo, fuggendo all’invasione degli ottomani, hanno ripopolato alcuni centri del Molise devastati da terremoti e epidemie. Della comitiva fiumana faceva parte anche Vanja Pavlovec della Hrvatska Matica Iseljenika (Istituto croato per gli emigranti) sicché l’incontro ha avuto l’impronta dell’ufficialità. A nome della Comunità degli Italiani di Fiume la vicepresidente ha fatto omaggio al console Sammartino di libri e pubblicazioni che spiegano l’esistenza e la realtà della collettività fiumana di lingua italiana. I croati molisani, riconosciuti minoranza linguistica storica, ancora oggi parlano l’antico dialetto dalmata, detto “na-našo” portato seco dall’area di provenienza che si ritiene sia quella della zona costiera o dell’immediato entroterra tra i fiumi Cetina e Neretva. L’antica lingua è stata trasmessa da generazione in generazione e si deve proprio a Antonio Sammartino la pubblicazione della prima “Grammatica della lingua molisana” e a lui e alla defunta moglie, Agostina Piccolo, il “Dizionario dell’idioma croato-molisano di Montemitro”, volumi donati agli ospiti.

Abbarbicato alto su di un cucuzzolo, le case che poggiano l’una sull’altra Montemitro è un paese di gente molto accogliente. La comitiva di gitanti ha avuto modo di parlare con alcuni abitanti e non è stato difficile capire la lingua arcaica che usano. I croati molisani sono in tutto 2000; sei anni fa il Ministero croato all’istruzione ha inviato a Montemitro una professoressa, Vesna Bilušić che insegna ad un centinaio di bambini dei tre paesi la lingua croata letteraria.

Fonte: "EDIT" - La voce del popolo

 

 

 

 

 

       

Foto di Gabriele Romagnoli

   

Stampa questa pagina